ISILI – «Mai stati formati, e al San Giuseppe arrivano contagiati»

  • 0

ISILI – «Mai stati formati, e al San Giuseppe arrivano contagiati»

Category : Notizie

All’ospedale San Giuseppe di Isili arrivano pazienti Covid ma non ci sono le condizioni per poterli assistere. Nel corso degli ultimi mesi il presidio è stato privato anche di anestesisti e rianimatori figure chiave per poter gestire situazioni d’emergenza come questa.
A denunciare la situazione del piccolo presidio è il Nursind, sindacato degli infermieri. In più di un’occasione, a Isili, si sarebbero ritrovati a gestire i pazienti positivi. «Alcuni sono rimasti in ospedale anche per sei giorni», riferisce Fabrizio Anedda del sindacato.
Dialisi
Difficoltà anche nel servizio di dialisi: sono diversi i pazienti positivi che non possono saltare il trattamento e vengono accolti ad Isili. Ma purtroppo il personale, benché dotato di tutti i dispositivi di protezione individuale, non è mai stato messo in condizione di partecipare a un corso di formazione per le procedure di vestizione e svestizione. «Eppure», precisa Anedda, «l’azienda ha a disposizione delle risorse pari all’1 per cento del monte salari per la formazione del personale».
Medicina
I pazienti Covid sono arrivati anche nel reparto di Medicina dell’ospedale, tenuti in isolamento ma senza nessuna attrezzatura adatta ad affrontare un’emergenza, come i ventilatori o delle telecamere.
«È necessario stabilire se siamo un ospedale Covid oppure no», aggiunge il portavoce del Nursind. Durante il primo lockdown si era parlato della possibilità che il San Giuseppe assumesse i connotati di una struttura Covid ma, secondo il sindacato, non c’è stata nessuna chiarificazione in merito. Intanto si lavora in allerta. «Sono troppe le incertezze, anche sulle procedure da seguire da parte dei lavoratori che hanno contatti con i positivi», conclude Anedda.
Sonia Gioia


Leave a Reply

ARCHIVI

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa