Incontro Nursind-Ministero: non conciliazione, confermato lo stato di agitazione per il Comparto Sanità

  • 0

Incontro Nursind-Ministero: non conciliazione, confermato lo stato di agitazione per il Comparto Sanità

Category : Notizie

IMG_20141103_101920COMUNICATO STAMPA SEGRETERIA NAZIONALE NURSIND

05/08/2015

In data odierna si è svolto presso il Ministero del Lavoro Divisione VII il tentativo di raffreddamento ai sensi della legge 146/90 per lo stato di agitazione del personale del comparto sanità indetto dal sindacato Nursind.

L’incontro si è concluso con un verbale di non conciliazione che porterà il Nursind alla dichiarazione di una o più giornate dai sciopero da fissare nei prossimi mesi.

Alla questione fondamentale del mancato avvio della contrattazione nazionale a seguito della sentenza della Corte Costituzionale, a cui si collega un mancato adeguamento salariale e una mancata valorizzazione professionale nell’organizzazione del lavoro, il sindacato ha ulteriormente espresso formalmente:

  • il proprio disaccordo per l’ennesimo taglio lineare alla sanità pubblica spacciato per “risparmio” dal Governo avvenuto con l’approvazione del DDL Enti locali;
  • il proprio rammarico per il mancato coinvolgimento delle rappresentanze dei lavoratori nelle politiche di riforma del sistema sanitario pubblico;
  • la volontà di porsi, oltre che a tutela dei lavoratori, anche a tutela del diritto costituzionale alla salute, condividendo iniziative di lotta sindacale in sinergia con altre rappresentanze sindacali e istituzionali;

 

Nella nota allegata la verbale, il Nursind ha inoltre stigmatizzato l’assenza all’incontro di conciliazione previsto dalla legge 146/90 dei rappresentanti dei ministeri chiamati al tavolo.

Stante quanto sopra si è confermato l’intenzione di procedere a manifestare pubblicamente il dissenso verso queste scelte politiche ed organizzative che penalizzano i diritti dei lavoratori e sacrificano i diritti dei cittadini.


Leave a Reply

ARCHIVI

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa