• 0

Category : Notizie

ospedale-corsia-medici.jpg_415368877Il coordinamento regionale Nursind della Sardegna ha trasmesso all’Assessorato alla Salute della Regione un documento piuttosto articolato in cui si è soffermato sulle criticità della riforma sanitaria regionale, esprimendo il punto di vista e le proposte di soluzione del sindacato infermieristico.

Dalla dettagliata disamina dei punti nodali secondo i quali la riforma non fornisce gli strumenti per efficientare il sistema sanitario sardo, il Coordinamento Nursind propone, in sintesi:

–        l’istituzione della figura dell’Infermiere di Famiglia e di comunità;

–        l’istituzione degli Ambulatori Infermieristici e della Guardia Infermieristica;

–        l’istituzione dei Servizi ambulatoriali e domiciliari di ostetricia e riabilitazione;

–        l’istituzione del See & Treat – Fast Track – Perimed;

–        l’integrazione dei Servizi Socio Sanitari e la loro afferenza ai Servizi Infermieristici territoriali;

–        l’istituzione dell’Auto Infermieristica;

–        il riordino dell’Assistenza nei Penitenziari;

–        il rispetto della norma sulla stabilizzazione dei precari e il blocco della sospensione del turn over;

–        l’efficientamento del sistema di valutazione delle unità operative e diagnostiche;

–        l’istituzione dell’attività extra moenia infermieristica e il ricorso all’attività extra moenia, in genere, solo dopo risultati di performance eccellenti delle attività istituzionali;

–        l’investimento in prevenzione primaria e secondaria con particolare riguardo all’educazione alla buona salute, medicina scolastica e sportiva.

LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO QUI

 


Leave a Reply

ARCHIVI

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa