1 – Difendere i principi del SSN pubblico (universalità e solidarietà) a garanzia dei diritti costituzionali.

Da sempre gli infermieri italiani sono stati protagonisti nel soddisfacimento dei bisogni di salute della popolazione. Tutte le previsioni in ambito sanitario danno in aumento le disabilità, la cronicità e la fragilità ponendo il problema dell’assistenza infermieristica qualificata quale risposta adeguata e necessaria per garantire una degna qualità di vita ai nostri cittadini.

Questo impegno di salute è garantito dall’art. 32 della Costituzione e passa attraverso il Servizio Sanitario Nazionale pubblico.

Proprio questo Servizio, e quindi la garanzia dei diritti da esso erogati, è in continuo e costante de-finaziamento e la sua attuale sopravvivenza ne è a rischio.

Consapevoli che le inefficienze ci sono e vanno combattute e che l’impegno di chi, come gli infermieri, ci lavora dentro può essere di aiuto per questa battaglia, chiediamo che lo Stato non abdichi ai principi costituzionali per mere esigenze economiche magari fornendo l’alibi per una privatizzazione del sistema che porterebbe ancor più a una garanzia elitaria e censitaria del diritto alla salute.

Donato BG

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento