Monthly Archives: dicembre 2015

1 – Difendere i principi del SSN pubblico (universalità e solidarietà) a garanzia dei diritti costituzionali.

Da sempre gli infermieri italiani sono stati protagonisti nel soddisfacimento dei bisogni di salute della popolazione. Tutte le previsioni in ambito sanitario danno in aumento le disabilità, la cronicità e la fragilità ponendo il problema dell’assistenza infermieristica qualificata quale risposta adeguata e necessaria per garantire una degna qualità di vita ai nostri cittadini.

Questo impegno di salute è garantito dall’art. 32 della Costituzione e passa attraverso il Servizio Sanitario Nazionale pubblico.

Proprio questo Servizio, e quindi la garanzia dei diritti da esso erogati, è in continuo e costante de-finaziamento e la sua attuale sopravvivenza ne è a rischio.

Consapevoli che le inefficienze ci sono e vanno combattute e che l’impegno di chi, come gli infermieri, ci lavora dentro può essere di aiuto per questa battaglia, chiediamo che lo Stato non abdichi ai principi costituzionali per mere esigenze economiche magari fornendo l’alibi per una privatizzazione del sistema che porterebbe ancor più a una garanzia elitaria e censitaria del diritto alla salute.

Donato BG

Riposi: Nursind Sardegna scrive alle Direzioni Provinciali del Lavoro per sollecitare verifiche.

Era stato annunciato: il Nursind promuoverà ogni azione tesa a garantire il rispetto della normativa europea e nazionale sui riposi del personale infermieristico, che dovranno essere garantiti dal 25 novembre.

E le prime mosse in tal senso sono state immediate.

Il Coordinamento regionale Nursind della Sardegna, a firma del Segretario Provinciale di Cagliari e Coordinatore regionale Fabrizio Anedda, ha scritto alle Direzioni Provinciali del Lavoro delle quattro province sarde e all’Assessorato regionale alla Sanità per chiedere alle autorità di vigilare, attraverso opportune attività ispettive, sul rispetto della normativa nelle Aziende Sanitarie, nelle Aziende Ospedaliere e Universitarie della Regione.

Nell’esposto si denuncia l’evidenza di numerose e sistematiche violazioni della norma e si esorta a procedere con i dovuti provvedimenti per il ripristino della legalità e la tutela dei diritti dei lavoratori e della sicurezza dei cittadini.

Leggi l’ESPOSTO-SEGNALAZIONE del Coordinamento Regionale Nursind Sardegna, QUI –